Spin-OFF: Oltre le trasparenze

All’interno della stagione di SpinOFF, nell’auditorium di Spin Time, il 15 marzo 2019 è andato in scena Claudio Morici, con il reading del suo racconto L’ultima volta che mi sono suicidato.

 

Articolo di Giovanni Montella

 

Bastano una luce soffusa, un microfono e un leggio. Partiamo con una premessa: i reading sono sempre una scommessa, e questa  può essere persa ma anche vinta. E venerdì 15 marzo, nell’audiotrium del centro occupato Spin Time, Claudio Morici questa vittoria l’ha portata a casa con successo. Con il suo racconto, L’ultima volta che mi sono suicidato, scritto nel 2016, ha coinvolto e divertito il pubblico con una satira sottile ma efficacemente comica: nonostante la vicenda fosse ambientata nel 2089, quindi in un futuro nemmeno tanto prossimo, Morici l’ha resa estremamente attuale, snocciolandola per bocca di un uomo ormai anziano nato negli anni 2000, che ha vissuto, quindi, i nostri giorni.

È, insomma, il classico scontro tra generazioni, nel quale gli anziani rivendicano il passato e non si rassegnano al cambiamento:  i social, ad esempio, che scompaiono nel 2089 in favore della telepatia, criticata dall’anziano come oggi sono criticati i social; o l’incapacità di utilizzare, da parte dell’anziano, il nuovo mezzo di comunicazione, mentre il giovane nipote lo usa di continuo per fare qualsiasi cosa.

Si diceva prima della satira sottile, tangibile nel momento in cui si parla del passato – quindi del nostro presente –, nel quale si può scorgere una critica al costante utilizzo dei social e dei telefoni cellulari, che occupano gran parte della giornata di un individuo, che dedica il suo tempo a scrivere sui social e a parlare per mezzo di questi ad amici, fino a farsi venire i calli alle mani. Un racconto, dunque, con il quale Morici ha divertito il pubblico, attraverso anche i suoi gesti e i cambi di voce, a seconda del personaggio che parlava. Con un ritmo costante e mai tedioso, intrattiene il pubblico nemmeno troppo a lungo, quasi da largo monologo comico. Un altro colpo messo a segno da Spin-OFF, che con le sue interessanti iniziative mira a crescere sempre più all’interno della Capitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.