Il teatro necessario di Claudio Longhi

Riprendono gli incontri del ciclo «L’attore tra teatro, cinema e new media», nell’ambito del progetto Per un teatro necessario – Sapienza Università di Roma del SARAS (Dipartimento di Storia Antropologia Religioni Arte Spettacolo). Primo ospite di un ricco calendario di appuntamenti costretti online dalla pandemia è Claudio Longhi, direttore uscente di ERT – Emilia Romagna Teatro Fondazione e nuovo direttore del Piccolo Teatro Milano

Riflessioni sul teatro in quarantena. Intervista a Gabriele Vacis

Nello scenario che segue la chiusura dei teatri e paventa una ripresa delle attività di spettacolo in un contesto di completa incertezza sull’andamento dell’epidemia di Covid-19, sull’attuazione dei protocolli di sicurezza, sulla sopravvivenza dei lavoratori del settore e la re-invenzione di un linguaggio, Gabriele Vacis ci ha parlato della sua personale proposta di riapertura, di presenza, inclusione, interazione, contenuto e cura.

Decreto Rilancio e oltre

L’avviso di assegnazione dei contributi per le realtà extra FUS, la diffusione del Verbale del Comitato Tecnico Scientifico ed ora l’integrazione dei provvedimenti per il settore del Decreto Rilancio, aprono la discussione sull’adeguatezza, soprattutto di lungo periodo, della logica del sostegno e sulla possibilità e modalità di ripresa dell’attività

Riparte la stagione di ÀP Teatro: intervista al direttore artistico Rosario Mastrota

All’Accademia Popolare dell’antimafia e dei diritti, spazio che si apre al territorio, quasi in forma di presidio, prende il via la terza stagione di ÀP Teatro, Resistenza – Atto III, frutto della collaborazione tra Associazione Antimafia daSud, il suo presidente Danilo Chirico e Compagnia Ragli. Dal 23 gennaio al 23 aprile 2020 sette spettacoli (due anteprime nazionali) e la seconda edizione del Premio intitolato a Mauro Rostagno

Il giardino dei ciliegi torna a fiorire con Alessandro Serra

Dopo il debutto alla Biennale di Venezia, Il giardino dei Ciliegi arriva, coprodotto, alla Triennale Milano Teatro e Alessandro Serra riannoda i fili della tradizione, nel nome di un mestiere che sperimenta sul campo le possibilità di rinnovamento dei classici, per un pubblico abituato ad un po’ di sorpresa in più, ma forte di un’estetica inconfondibile

«Oltre il deficit?» e «Teatro e carcere»: giornate di studio tra presente e futuro

Nell’ambito di Per fare il teatro che ho sognato e del Master in Economia e organizzazione dello spettacolo dal vivo, due approfondimenti sul finanziamento pubblico dello spettacolo dal vivo e sul teatro strumento di inclusione sociale. Alle Ex Vetrerie Sciarra la discussione integra bilanci teorici a testimonianze di realtà virtuose e la formula della giornata di studio favorisce la partecipazione studentesca.

I Tradimenti al presente di Harold Pinter e Michele Sinisi

Michele Sinisi prosegue la sperimentazione sui classici con Tradimenti di Harold Pinter, andato in scena al Teatro Fontana di Milano. Una rilettura incarnata in simbologie concrete che restituiscono un’intenzione di fondo, che si serve della scena per attualizzare il testo e aprire una riflessione implicita sul ruolo del regista, sulla possibilità di tradire senza distruggere.

Incontro con Michele Sciancalepore: la critica teatrale in televisione

In occasione del laboratorio di critica teatrale Nottole di Minerva, nell’offerta formativa del Dipartimento SARAS dell’Università di Roma Sapienza (progetto Per fare il teatro che ho sognato – Gut), la redazione incontra Michele Sciancalepore, autore e conduttore di Retroscena e responsabile del settore spettacoli di TV200. Alle Ex Vetrerie Sciarra, un dialogo tra riflessione e pratica sulla professione di giornalista televisivo, la traduzione del racconto teatrale sul piccolo schermo, la qualità delle relazioni umane per uno sguardo etico sul processo creativo.

CastellinAria – Festival di teatro pop: Pezzi di noi

Due bimbe in seconda fila, forse sorelle, gli occhi spalancati per un albero natalizio di bambù, qualche risolino, la testa abbassata quando tre donne sul palco piangono, il silenzio dell’ascolto: così Rueda Teatro, con Pezzi di Laura Nardinocchi, dopo la vincita del Roma Fringe Festival 2019 cala l’esperienza del lutto nel clima di CastellinAria, con la forza delle narrazioni semplici, attraverso la cura per la dolorosa e sorprendente normalità.

Teatri del Sacro 2019: Niente che non resti amato

Alla prima serata de I Teatri del Sacro 2019 i legami nati tra un gruppo di giovani con il proprio bagaglio di racconti e un pubblico onesto nel donare sé stesso testimonia la potenza di un teatro che agisce sul territorio, a contatto con le radici della gente. Niente che resti non amato è esito del Corso di formazione professionale per Operatori di Teatro per il Sociale – OTS Lab, nato dal lavoro con Monica Morini e Bernardino Bonzani, alla regia di un «rito in tre tempi» che diventa incontro di poesia, di vite e di paesaggio.