Programmare danza per “servire” sia gli artisti che il pubblico. Intervista a Valentina Marini, direttrice artistica di Fuori Programma

Abbiamo intervistato Valentina Marini, professionista poliedrica e direttrice artistica del Festival internazionale di danza Fuori programma: «La figura del programmatore deve costituire il trait d’union tra due comunità: da un lato la comunità degli artisti, dall’altro quella del pubblico. Questa cordata non si deve mai spezzare: solo se ci sono queste mani che si tendono, l’atto di fiducia diventa circolare e il fatto scenico trova corrispondenza».

Geografia delle relazioni: VI edizione del Fuori Programma Festival

Geografia delle relazione è il tema che muove la VI edizione di Fuori Programma – festival internazionale di danza contemporanea, che dall’8 giugno al 15 luglio 2021 coinvolgerà diversi luoghi del V Municipio e del Teatro India in una rassegna poliedrica e sfaccettata che si muove nel segno dell’inclusività, annunciata ufficialmente nella conferenza stampa online dell’8 giugno 2021.

Festival dei Due Mondi: Spoleto torna a farsi palcoscenico dell’evento performativo più antico d’Italia

Nella sua Sessantaquattresima edizione, il mastodontico impianto festivaliero si riedifica fra le strade della cittadina umbra di Spoleto. Sotto la direzione artistica di Monique Veaute, musica, danza, teatro e arte vi si insinueranno per diciassette giorni, vestendo ogni suo angolo di una qualità ed energia inedita, in perfetta commistione con il territorio autoctono. Due sono i principali assi verso i quali converge il disegno strutturale dell’evento: multidisciplinarietà e internazionalizzazione.

Buone Pratiche 2021: territori per la resistenza

Si intitola «Cultura, Territori, Comunità» la diciassettesima edizione de Le Buone Pratiche, rinomato appuntamento di brainstorming teatrale nato nel 2004.
Oggi, privati come siamo del contatto, della relazione, della presenza dell’altro, il teatro e la cultura diventano promotori di quel che di prezioso ci resta: il senso di umanità, la coesione e insieme la resistenza.
Su questa scia di pensieri si origina l’edizione 2021 de Le Buone Pratiche.

78 teatri francesi occupati. Le ragioni della protesta

Di giorno in giorno cresce il numero delle occupazioni di teatri e luoghi di cultura in territorio francese. Abbiamo cercato di approfondire le ragioni della protesta con il prezioso contributo di Valentina Fago, performer e attivista italiana stabilita in Francia, e Gabriele Sofia, professore all’Università di Grenoble.

Il teatro necessario di Claudio Longhi

Riprendono gli incontri del ciclo «L’attore tra teatro, cinema e new media», nell’ambito del progetto Per un teatro necessario – Sapienza Università di Roma del SARAS (Dipartimento di Storia Antropologia Religioni Arte Spettacolo). Primo ospite di un ricco calendario di appuntamenti costretti online dalla pandemia è Claudio Longhi, direttore uscente di ERT – Emilia Romagna Teatro Fondazione e nuovo direttore del Piccolo Teatro Milano