Programmare danza per “servire” sia gli artisti che il pubblico. Intervista a Valentina Marini, direttrice artistica di Fuori Programma

Abbiamo intervistato Valentina Marini, professionista poliedrica e direttrice artistica del Festival internazionale di danza Fuori programma: «La figura del programmatore deve costituire il trait d’union tra due comunità: da un lato la comunità degli artisti, dall’altro quella del pubblico. Questa cordata non si deve mai spezzare: solo se ci sono queste mani che si tendono, l’atto di fiducia diventa circolare e il fatto scenico trova corrispondenza».

Geografia delle relazioni: VI edizione del Fuori Programma Festival

Geografia delle relazione è il tema che muove la VI edizione di Fuori Programma – festival internazionale di danza contemporanea, che dall’8 giugno al 15 luglio 2021 coinvolgerà diversi luoghi del V Municipio e del Teatro India in una rassegna poliedrica e sfaccettata che si muove nel segno dell’inclusività, annunciata ufficialmente nella conferenza stampa online dell’8 giugno 2021.

Riparte la stagione di ÀP Teatro: intervista al direttore artistico Rosario Mastrota

All’Accademia Popolare dell’antimafia e dei diritti, spazio che si apre al territorio, quasi in forma di presidio, prende il via la terza stagione di ÀP Teatro, Resistenza – Atto III, frutto della collaborazione tra Associazione Antimafia daSud, il suo presidente Danilo Chirico e Compagnia Ragli. Dal 23 gennaio al 23 aprile 2020 sette spettacoli (due anteprime nazionali) e la seconda edizione del Premio intitolato a Mauro Rostagno

La nuova stagione di ÀP Teatro è in arrivo: il 23 gennaio con «La fuga di Pitagora» in anteprima nazionale

Il teatro di ÀP – Accademia Popolare dell’antimafia e dei diritti di Roma è giunto ormai alla terza stagione, contraddistinta del titolo «III Atto – Resistenza», che restituisce chiaramente l’intento programmatico dell’iniziativa. Sarà l’anteprima nazionale dello spettacolo La fuga di Pitagora lungo il percorso del sole a inaugurare la stagione, giovedì 23 gennaio 2020, negli spazi dell’IIS Enzo Ferrari di Via Contardo Ferrini 83.

Attraversamenti Multipli: una serata nel segno della decostruzione

L’incontro fra discipline artistiche e l’attraversamento dei linguaggi, ormai nota cifra stilistica della manifestazione e della compagnia Margine Operativo, ha chiuso l’ultimo venerdì di Attraversamenti Multipli nel segno della decostruzione. Ironia e rigore sono gli strumenti essenziali per destrutturare le operazioni artistiche, per creare nuovi #mondi fra il dentro e fuori scena.