Hybris

Tracotanza a colpi di scena. Il nuovo spettacolo di Rezza-Mastrella

«Come si possono riempire le cose vuote? È possibile che il vuoto sia solo un punto di vista?» Queste sono le domande da cui sono partiti Antonio Rezza e Flavia Mastrella per il loro nuovo lavoro “Hybris”. L’irriducibile coppia avanguardista della scena teatrale italiana porta in scena uno spettacolo tagliente e scanzonato, che, senza fronzoli, ci pone di fronte ai limiti e alle derive solistiche, arroganti e pericolose della nostra contemporaneità.
In scena al Teatro Vascello di Roma fino al 22 gennaio.

Programmare danza per “servire” sia gli artisti che il pubblico. Intervista a Valentina Marini, direttrice artistica di Fuori Programma

Abbiamo intervistato Valentina Marini, professionista poliedrica e direttrice artistica del Festival internazionale di danza Fuori programma: «La figura del programmatore deve costituire il trait d’union tra due comunità: da un lato la comunità degli artisti, dall’altro quella del pubblico. Questa cordata non si deve mai spezzare: solo se ci sono queste mani che si tendono, l’atto di fiducia diventa circolare e il fatto scenico trova corrispondenza».